Il contratto di affitto a canone concordato è una particolare forma di contratto di locazione in cui gli importi massimi e minimi dei canoni sono stabiliti a livello locale attraverso la contrattazione tra sindacati degli inquilini e associazioni dei proprietari, sulla base delle caratteristiche dell’alloggio, della zona dove è situato l’immobile e del numero degli occupanti. Pertanto in mancanza dei suddetti accordi il contratto a canone concordato non sarà possibile. In caso di sua adozione, invece, il canone non potrà essere liberamente determinato.