Certificato Camerale ordinario

Certificato ordinario in Camera di commercio
Se hai bisogno del Certificato Camerale storico Clicca qui


Inserisci almeno uno dei due campi sottostanti

Inserisci le eventuali chiusure di certificato

Section Campi di calcolo

(Inserisci un codice valido oppure prosegui)
IVA esclusa
Invio

Prezzo del servizio

€ 14,90

IVA esclusa

Vedi un esempio di Certificato

Servizio clienti
_______________________

Pagamenti sicuri al 100%

Buy now with PayPal


Transazioni eseguite via Server Sicuro

Bonifico bancario

In caso di pagamento con bonifico otterrai uno sconto del 1,5% sul prezzo del servizio.

Perché scegliere noi Soddisfatti o rimborsati


Servizio clienti

Tempo di erogazione P11 (Tempo previsto) S20

Entro due ore via e-mail.

Per maggiori dettagli sui tempi di erogazione dei servizi consulta la sezione Termini e condizioni

Descrizione del servizio

Con questo servizio potrai ottenere il Certificato camerale ordinario di iscrizione presso la Camera di commercio.

Se desideri vedere un esempio del certificato che sarà prodotto clicca qui.

La richiesta può essere fatta per tutti i soggetti iscritti nel Registro delle Imprese o nel Repertorio Economico Amministrativo in regola con il pagamento del diritto annuale. Ha valore legale di certificazione, opponibile ai terzi, ed è valido sei mesi dalla data del rilascio (circolare n. 11 del 15 luglio 1997 G.U. 29 luglio 1997 n.175 del Ministero dell’Interno nel fornire un’interpretazione degli artt. 2 e 3 della legge n. 127/97). E’ stampato su una speciale carta filigranata non fotoriproducibile con apposto un bollino (ossia una contromarca olografica) di colore ORO.

Sul certificato vanno apposte le marche da bollo indicate in fondo al certificato stesso, salvo che non si selezioni una o più “chiusure di certificato” (diciture che vengono aggiunte di seguito ai dati contenuti nel documento) scelte in base all’utilizzo peculiare che se ne dovrà fare come, per esempio, nel caso del Certificato Fallimentare (dove può essere apposta una dichiarazione che attesti che l’impresa non è sottoposta a procedure concorsuali). In tal caso il certificato sarà in esenzione di bollo. Con la lettera “L” sarà possibile selezionare un’esenzione dal bollo di tipo generico.
 
Dopo aver acquistato il servizio riceverai il certificato in formato PDF comodamente nella tua casella di posta elettronica e, se richiesto, l’originale cartaceo a mezzo posta prioritaria.

N.B.: per qualsiasi dubbio, chiarimento o altra necessità inerente questo servizio, non esitare a contattarci.

Se invece non hai trovato quello che stavi cercando puoi consultare l’elenco delle categorie o utilizzare il nostro motore di ricerca. Puoi anche visitare la pagina Chi siamo per conoscere le materie da noi trattate.
Sul sito sono descritti più di 100 servizi ma questi rappresentano solo una parte di tutti quelli che offriamo. Pertanto, non esitare ad inviarci la tua Richiesta; ti forniremo prontamente la nostra migliore offerta di preventivo e tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Dati Contenuti nel documento (alcune informazioni sotto indicate saranno presenti solo se il soggetto è una società):

  • il numero di iscrizione al registro imprese o al R.E.A.;
  • la denominazione;
  • il codice fiscale;
  • la sede;
  • la data di costituzione o inizio attività;
  • il capitale sociale;
  • l’oggetto sociale;
  • la descrizione dell’attività;
  • i dati anagrafici dei titolari di cariche.
     
    Chiusure:

  • A – INPS ed INAIL;
  • B – Rimborso tributi;
  • C – Finanziamenti;
  • D – Finanziamenti;
  • E – Finanziamenti;
  • F – No procedure concorsuali;
  • G – No procedure concorsuali;
  • H – Tributi onlus;
  • I – Prodotti petroliferi;
  • L – Esenzione generica;
  • M – Estero
     
    Indicazioni d’uso del certificato del Registro delle Imprese:
    Per ogni chiusura si riporta il testo che, una volta scelto sarà aggiunto nel certificato Registro Imprese, ed una breve nota di spiegazione all’uso.
     
    Chiusura di tipo A
    IL PRESENTE CERTIFICATO SI RILASCIA IN ESENZIONE DELL’IMPOSTA DI BOLLO AI SENSI DEL D.P.R. 26/10/1972 N. 642 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI. L’EVENTUALE USO PER FINI DIVERSI RICADE SOTTO LA PERSONALE RESPONSABILITA’ DELL’UTENTE.
    N.B. La certificazione riportante in calce tale dichiarazione potra’ essere usata esclusivamente in atti e documenti da presentarsi agli enti gestori delle assicurazioni sociali obbligatorie (INPS, INAIL).
     
    Chiusura di tipo B
    SI RILASCIA IN ESENZIONE DELL’IMPOSTA DI BOLLO AI SENSI DELL’ART. 38 DEL D.P.R. 26/10/1972 N. 633 E DEL D.P.R. 955/82 TABELLA ALLEGATO B ART. 5 PER USO RIMBORSO IVA. L’EVENTUALE USO PER FINI DIVERSI RICADE SOTTO LA PERSONALE RESPONSABILITA’DELL’UTENTE.
    N.B. La certificazione riportante in calce tale dichiarazione viene richiesta in allegato a istanze di rimborso e di sospensione del pagamento di qualsiasi tributo (IVA, IRPEF, IRPEG, ILOR, ICI, ICIAP, IRAP, ecc.), con esclusione di ricorsi, opposizioni ed altri atti difensivi da parte del contribuente.
     
    Chiusura di tipo C
    IL PRESENTE CERTIFICATO SI RILASCIA IN ESENZIONE DELL’IMPOSTA DI BOLLO AI SENSI DELLA LEGGE 16/09/1960 N. 1016 ART. 7, PER USO FINANZIAMENTO A MEDIO TERMINE AL COMMERCIO. L’EVENTUALE USO PER FINI DIVERSI RICADE SOTTO LA PERSONALE RESPONSABILITA’ DELL’UTENTE.
    N.B. La certificazione riportante in calce tale dichiarazione viene richiesta dagli Istituti ed Enti finanziatori (quali: I.SV.E.I.MER., I.R.FI.S., C.I.S., ecc.) per gli atti, contratti e formalita’ relative alla concessione di finanziamenti a medio termine alle medie e piccole imprese commerciali nella propria zona di competenza, senza il contributo dello Stato, per la realizzazione di programmi di apprestamento, di ampliamento e di rinnovo delle attrezzature, ivi comprese le opere murarie necessarie per l’adattamento dei locali all’esercizio commerciale, nonché per la formazione di scorte entro il limite del 30 per cento delle spese necessarie per la realizzazione dei programmi stessi. I finanziamenti di cui sopra possono essere estesi anche all’acquisto dei locali nei quali l’impresa commerciale svolge la sua attivita’, allorché l’acquisto stesso risulti utile in relazione al programma di ampliamento e di rinnovo delle attrezzature, per cui il finanziamento è richiesto.
     
    Chiusura di tipo D
    IL PRESENTE CERTIFICATO SI RILASCIA IN ESENZIONE DELL’IMPOSTA DI BOLLO AI SENSI DEL D.P.R. 29/09/1973 N. 601 ARTT. 15 E 16 PER LE OPERAZIONI DI CREDITO. L’EVENTUALE USO PER FINI DIVERSI RICADE SOTTO LA PERSONALE RESPONSABILITA’DELL’UTENTE.
    N.B. La certificazione riportante in calce tale dichiarazione viene richiesta per le operazioni relative ai finanziamenti a medio e lungo termine, effettuate da aziende e istituti di credito che esercitano il credito a medio e lungo termine. Ai sensi dell’art. 15 del D.P.R. n. 601/73, si considerano a medio e lungo termine le operazioni di finanziamento la cui durata contrattuale sia stabilita in più di diciotto mesi. Rientrano nell’ambito dell’esenzione anche le operazioni relative ai finanziamenti di qualunque durata, effettuati in conformita’ a disposizioni legislative, statutarie o amministrative da aziende e istituti di credito e loro sezioni o gestioni, nei seguenti settori:

  • 1) credito per il lavoro italiano all’estero di cui al R.D.L. 15 dicembre 1923, n. 3148;
  • 2) credito all’artigianato di cui al D. Lgs. 15 dicembre 1947, n. 1418, e alla L. 25 luglio 1952, n. 949;
  • 3) credito alla cooperazione, di cui al D. Lgs. 15 dicembre 1947, n. 1421, e alla L. 12 marzo 1968, n. 386;
  • 4) credito cinematografico, di cui alle leggi 4 novembre 1965, n. 1213, e 14 agosto 1971, numero 819;
  • 5) credito teatrale, di cui alla legge 14 agosto 1967, n. 800;
  • 6) credito di rifinanziamento effettuato a norma degli artt. 17, 18, 33 e 34 della legge 25 luglio 1952, n. 949;
  • 7) credito peschereccio d’esercizio (art. 4, L. 28 agosto 1989, n. 302).
     
    Chiusura di tipo E
    IL PRESENTE CERTIFICATO SI RILASCIA IN ESENZIONE DELL’IMPOSTA DI BOLLO PER ESENZIONE FISCALE DI CUI ALLA LEGGE 22/07/1966 N. 614 E SUCCESSIVE MODIFICHE. L’EVENTUALE USO PER FINI DIVERSI RICADE SOTTO LA PERSONALE RESPONSABILITA’ DELL’UTENTE.
    N.B. La certificazione riportante in calce tale dichiarazione viene richiesta per l’accesso al credito a medio termine mediante la concessione di finanziamenti a tasso agevolato riservato ai settori agricolo, industriale, artigianale, turistico e alberghiero operanti nelle zone dichiarate depresse dell’Italia settentrionale e centrale da un apposito Comitato interministeriale.
     
    Chiusura di tipo F (No procedure concorsuali correnti)
    SI DICHIARA INOLTRE CHE NON RISULTA ISCRITTA NEL REGISTRO DELLE IMPRESE, PER LA POSIZIONE ANAGRAFICA IN OGGETTO, ALCUNA PROCEDURA CONCORSUALE IN CORSO, AI SENSI DELLA NORMATIVA VIGENTE IN MATERIA.
    N.B. vedere nota chiusura G.
     
    Chiusura di tipo G (No procedure concorsuali storiche)
    SI DICHIARA INOLTRE CHE NON RISULTA ISCRITTA NEL REGISTRO DELLE IMPRESE, PER LA POSIZIONE ANAGRAFICA IN OGGETTO, ALCUNA DICHIARAZIONE DI PROCEDURA CONCORSUALE, AI SENSI DELLA NORMATIVA VIGENTE IN MATERIA.
    N.B. Le chiusure di tipo F e G riguardano entrambe la dichiarazione di assenza di procedure concorsuali. Tale dichiarazione viene rilasciata dal Registro delle imprese nella cui circoscrizione l’impresa ha la propria sede legale. La certificazione riportante in calce una delle due dichiarazioni viene comunemente richiesta per la partecipazione alle gare di appalto, per uso rimborsi tributari, per la concessione di mutui e finanziamenti, per l’iscrizione nell’elenco dei fornitori, ecc.
     
    Chiusura di tipo H
    SI RILASCIA IN ESENZIONE DALL’IMPOSTA DI BOLLO AI SENSI DELL’ART. 17 DEL D. LGS. 04.12.1997 N. 460 RELATIVO AL “RIORDINO DELLA DISCIPLINA TRIBUTARIA ONLUS”.
     
    Chiusura di tipo I
    IL PRESENTE CERTIFICATO SI RILASCIA IN ESENZIONE DELL’IMPOSTA DI BOLLO PER LA CONCESSIONE DI PRODOTTI PETROLIFERI AGEVOLATI DI CUI AL D.M. 68/83.
     
    Chiusura di tipo L
    A RICHIESTA DELL’INTERESSATO SI RILASCIA IL PRESENTE CERTIFICATO IN ESENZIONE DELL’IMPOSTA DI BOLLO PER GLI USI CONSENTITI DALLA LEGGE. L’EVENTUALE USO PER FINI DIVERSI RICADE SOTTO LA PERSONALE RESPONSABILITA’ DELL’UTENTE.
     
    Chiusura di tipo M
    AI SENSI DELL’ART.40 DEL DPR 28.12.2000, N. 445 IL PRESENTE CERTIFICATO E’ RILASCIATO SOLO PER L’ESTERO.